I vantaggi di un approccio integrato “odontosteopatico”

Home / Odontoiatria / I vantaggi di un approccio integrato “odontosteopatico”
I vantaggi di un approccio integrato “odontosteopatico”

La terapia integrata rappresenta sempre più spesso una richiesta da parte del paziente, e questo si può tradurre in una serie di vantaggi per il paziente e per i professionisti che si dedicano ad esso. I pazienti richiedono interventi sempre più rapidi e con minor impegno di tempo e di costi ma al tempo stesso apprezzano ricercano il rapporto con la persona oltre che col professionista, e desiderano essere trattati come persone oltre che “bocche” da curare o “sorrisi” da correggere. Sempre più spesso il paziente si rivolge all’odontoiatra per problemi di cervicalgia, vertigini, acufeni, mal di schiena, o altri quadri clinici non sono direttamente riferibili alla bocca.

Il trattamento osteopatico integrato permette di accogliere nello studio dentistico pazienti fin dall’età neonatale per intercettare anomalie morfologiche dello sviluppo cranio-facciale che possono avere ripercussioni sull’occlusione in un secondo momento.

L’approccio integrato in una prospettiva di salute generale aiuta a sensibilizzare il paziente e a renderlo più propenso ad accettare le terapie proposte. La tecnologia che oggi caratterizza la professione odontoiatrica, se da una parte aumenta il livello medio di precisione e di affidabilità delle procedure operative, dall’altro tende a uniformare la qualità delle prestazioni stesse col rischio che il professionista venga scelto dal paziente solo sulla base del suo tariffario.

Si rende necessario pertanto avere degli elementi differenzianti nella diagnosi e nella terapia, come l’approccio integrato osteopatico. Col nostro corso acquisirai tutte le conoscenze essenziali per poter beneficiare dei vantaggi di un approccio “odontosteopatico” integrato.